Scommesse Champions League, secondo i bookmaker il Bayern in trionfo

Bayern-Borussia
Bayern-Borussia

Dopo essersi sbarazzato del Barcellona con un risultato complessivo di 7-0 il Bayern è la candidata numero uno alla vittoria della finale della Champions League 2012/2013. A pensarla in questo modo sono anche i bookamker che non hanno dubbi, sarà probabilmente il Bayern Monaco ad aggiudicari l’ambito trofeo dalle grandi orecchie. La sfida tutta tedesca che si terrà a Wembley tra Bayern e Borussia Dortmund vedrà le due squadre contendersi il trofeo più importante del vecchio continente in una sfida che ricorda tanto un derby tutto interno alla Bundersliga, dominata quest’ anno dal Bayern Monaco. Il Bayern quindi grande favorito con una quota offerta  di 1,45 per la vittoria finale del trofeo da parte dei bavaresi. Per quanto riguarda il Borussia è invece offerta una quota quasi doppia di 2,75. Anche analizzando le scommesse relative all’1X2 della gara secca il Bayern è nettamente in vantaggio con l’ 1 offerto a 1,85 mentre il 2 del Dortmund è pagato 4,00 volte la posta. Il risultato di pareggio (X) al termine dei 90 minuti regolamentari vale invece 3,40. L’appuntamento per la finale è a sabato 25 maggio alle ore 20,45 presso lo storico stadio di Wembley in Inghilterra. Quella tra Bayern Monaco e Borussia Dortmund è la prima finale della Champions League a disputarsi tra due squadre tedesche mentre è la quarta volta nella storia della competizione che in finale si affrontano due squadre della stessa nazione. Le finale disputate fino ad ora tra due squadre provenienti dalla stessa nazione sono: Real Madrid -Valencia nel 2000, Milan-Juventus nel 2003 e Manchester united-Chelsea nel 2008. La certezza è che assisteremo al successo tedesco numero sette in Champions League con il Bayern che, in caso di vittoria, aggiungerebbe la sua quinta Champions League alla sua già ricca bacheca. Per il Borussia un successo vorrebbe dire collezionare la seconda Champions League della sua storia, un risultato prestigioso che catapulterebbe la squadra di Jurgen Klopp nell’Olimpo del calcio che conta.

Scommesse- F1, Vettel torna il favorito per il titolo finale

Formula 1
Formula 1

I bookmaker online hanno sviluppato l’idea stessa di scommessa, portandola ad un livello più alto.  Grazie alle scommesse online gli  appassionati di qualsiasi sport possono puntare sui propri avvenimenti sportivi preferiti. Uno dei tanti sport su cui è possibile scommettere online è la Formula 1, sport di grande importanza molto seguito a livello planetario da un grandissimo numero di tifosi.

Come ogni competizione che si rispetti anche per la Formula 1 è possibile scommettere sul vincitore finale del Mondiale. Se prima del week end il campione in carica Vettel era offerto da Bwin a 2.00 dopo il trionfo in Bahrain e il conseguente allungo in classifica piloti la vittoria del Mondiale è ora secondo Bwin molto più vicina per Vettel, pagata 1.85 volte la posta. Fernando Alonso, purtroppo vittima della sfortuna, chiude all’ottavo posto in Bahrain per dei problemi all’ala posteriore, problemi che si riflettono anche sulle sue quotazioni. Infatti il pilota spagnolo della Ferrari è passato da essere il favorito, sempre secondo Bwin, a 2,50, ad occupare la seconda piazza dopo Vettel a 3.00. A completare il podio dei meglio quotati da Bwin c’è Kimi Raikkonen la cui scommessa paga 5,50 volte la posta in caso di vittoria del Mondiale Piloti. Per quanto riguarda il Campionato Costruttori la storia è la stessa, con la Red Bull attualmente super favorita quotata  a 1,65 mentre la Ferrari ben a 2,65. A chiudere il podio in questo caso c’è la Lotus a 8.00. La curiosità riguarda Nico Hulkenberg della Sauber che è quotato ben 750.00 volte la posta come vincitore del Mondiale, molto di più della quota generica “Altro pilota” che paga 300.00 volte la posta.

Certamente gli ultimi avvenimenti hanno cambiato notevolmente le carte in tavola per i bookmaker, che vedono molto difficile una rimonta di Alonso, attualmente fermo a -30 dal roccioso Vettel.

Intanto la Ferrari ha analizzato la causa dei problemi riscontrati da Alonso nel GP del Bahrain riscontrando una rottura di un componente meccanico all’interno del sistema, il primo guasto di questo genere da quando il sistema viene utilizzato, tre anni fa. Indubbiamente vanno rafforzati i controlli all’affidabilità di tutti i componenti per evitare spiacevoli inconvenienti come quelli di domenica scorsa.

Recensione Izy Play

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin-top:0cm;
mso-para-margin-right:0cm;
mso-para-margin-bottom:10.0pt;
mso-para-margin-left:0cm;
line-height:115%;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-bidi-font-family:”Times New Roman”;
mso-bidi-theme-font:minor-bidi;}

iziplay
iziplay

Con l’evolversi del mondo delle scommesse online abbiamo visto negli ultimi anni un nuovo superamento della frontiera del betting. Avere la possibilità, fino a qualche anno fa impossibile, di puntare direttamente dallo schermo del proprio pc rappresenta una comodità a cui ormai gran parte degli scommettitori non sarebbe facilmente in grado di  rinunciare. La quasi totalità dei bookmaker mondiali ha creato dei portali appositi per accogliere i numerosi clienti alla ricerca di un posto “virtuale” dove poter effettuare le proprie puntate.

Uno dei più importanti bookmakers italiani è Iziplay che ha più di 100 corner sparsi sul territorio nazionale. Le quote stabilite da Izyplay sonocertamente molto competitive e tra le più alte sul mercato italiano.  Da non sottovalutare i BONUS che arricchiscono il valore delle scommesse multiple davvero accattivanti. Il punto forte di Iziplay è indubbiamente il “live” offerto attraverso il suo portale, creato per essere facilmente utilizzato da tutti gli scommettitori, anche quelli meno esperti. La puntata minima è quella stabilita dall’AAMS cioè 2 euro. Iziplay garantisce un BONUS che viene chiamato “BONUS Izi 10+10” grazie al quale dopo aver inviato il contratto di gioco con allegato il proprio documento di identità si ricevono i primi 10 euro e per ottenere i secondi 10 euro bisogna effettuare il primo deposito (di qualsiasi importo) sul proprio conto. Questo BONUS però sembra per il momento essere stato accantonato da Iziplay in favore di un WELCOME BONUS di 30 euro di risarcimento sulla prima scommessa persa. Izyplay dispone di tutti i più importanti metodi di deposito e prelievo e rappresenta uno dei bookmaker italiani più sicuri in materia di criptazione dei dati sensibili.

Iziplay è un bookmaker in grande espansione, molto sensibile al codice etico, giovanile e rivolto al cliente anche meno esperto. Scommettere su Izyplay è facile e la grande vastità di avvenimenti su cui puntare rappresenta sicuramente una marcia in più.

Moto Gp: rossi recupera, la quota per il titolo è a 3,75

Pedrosa, Dutch MotoGP Race 2008Scommettere online è una risorsa ormai irrinunciabile per migliaia di scommettitori italiani che ogni giorno affidano le proprie puntata ai maggiori bookmaker online scommettendo sui propri avvenimenti sportivi preferiti. Oltre che sul calcio (lo sport preferito dagli italiani) è possibile scommettere su qualsiasi competizione: basket, tennis, Formula 1 e Moto Gp. Parleremo oggi proprio delle quote relative alla vittoria del titolo in Moto GP e delle più importanti tipologie di scommessa relative a questo affascinante sport.

Titolo Moto Gp-Il campionato mondiale della Classe 500 è quello che da sempre attira il maggior numero di appassionati e sostenitori.Il campionato appena iniziato ha subito attirato l’attenzione dei tifosi con Valentino Rossi vola sul circuito di Losail e la sua rimonta oltre che sull’asfalto si riflette anche sulle quote relative alla vittoria del titolo. Se il “Dottore” partito settimo in griglia è poi arrivato secondo, lo stesso è avvenuto alle quote, che precedentemente alla prima gara era ben lontano da Jorge Lorenzo che invece adesso segue a poca distanza. Vediamo le quote relative alla vittoria del titolo dei maggiori bookmaker:

William Hill

Lorenzo J. (2.00)

Rossi V. (4.33)

Pedrosa D. (4.33)

Paddy Power

Lorenzo J. (2.00)

Pedrosa D. (4.40)

Rossi V. (4.80)

Eurobet

Lorenzo J. (2.05)

Rossi V. (3.50)

Pedrosa D. (4.00)

Izyplay

Lorenzo J. (2.10)

Rossi V. (3.25)

Pedrosa D. (5.00)

BWin

Lorenzo J. (2.10)

Rossi V. (3.50)

Marquez M. (4.50)

Analizzando le quote dei bookmaker è quindi evidente il balzo in avanti compiuto da Valentino Rossi, con la sua quota scesa vertiginosamente dopo la prima convincente prova in motomondiale, e destinata probabilmente a scendere ancora se le prestazioni del talento italiano dovessero proseguire.

Ma cosa vuole dire scommettere sul vincitore del mondiale? Ecco una esauriente spegazione:

Scommessa antepost vincitore campionato mondiale: Questa tipologia di scommessa permette allo scommettitore di pronosticare quale sarà il pilota ad aggiudicarsi il campionato al termine dell’ultima gara in programma.

Scommettere sul proprio sport preferito è facile e veloce grazie ai maggiori bookmaker diffusi in rete. Se sei un appassionato di Moto Gp e anche di Superbike potrai effettuare le tue puntate in completa libertà mettendo finalmente a frutto le conoscenze accumulate in anni di fedeltà al tuo sport preferito, puntando e magari vincendo una cifra considerevole.

La consolazione di Mancini

mancini15 punti di distacco sono davvero troppi e non rispecchiano il reale valore delle due squadre, queste sono state le parole del tecnico dei Citizens Roberto Mancini prima della gara dell’Old Trafford, ora i punti non sono più 15 ma 12 e non possiamo di certo dare torto all’allenatore italiano che ieri sera ha espugnato ancora una volta lo stadio dello United e ha legittimato il secondo posto in classifica portandosi a + 7 su Chelsea e Tottenham, considerando che gli Spurs hanno anche una partita in più. Piccolo rammarico da parte di Sir Alex che non è riuscito a vendicare l’1-6 della stagione scorsa, ma il tecnico scozzese può essere certamente soddisfatto di aver già vinto una premier letteralmente dominata nei punti in classifica.

LE FORMAZIONI: Ferguson schiera un classico 4-4-2, con Welbeck ala destra e van Persie alle spalle di Rooney, un 4-3-2-1 invece per il Mancio con Silva, Nasry e Milner alle spalle di Tevez.

LA PARTITA: nei primi minuti del  primo tempo le due squadre si affrontano con molta intensità ma in maniera disordinata, si assistono a vari rovesciamenti di fronte che però non portano a conclusioni di seria rilevanza, il Cuty ci prova in un paio di occasioni  con traversoni dalla destra, mentre Welbeck e Van Persie sprecano in contropiede; verso la metà della prima frazione di gara i ritmi si abbassano e il pallino del gioco sembra essere passato in mano agli ospiti che in ogni caso non riescono a concretizzare a rete grazie anche ad un attento De Gea.aguero

Nella ripresa la musica sembra la stessa, ma al 6’ minuto Giggs perde un brutto pallone acciuffato da Barry che scarica su Sylva il quale offre l’assist dell’1-0 all’accorrente Milner che batte De Gea con un potentissimo tiro deviato dai difensori dello United, dopo solo 8 minuti arriva il pareggio dei padroni di casa grazie all’autorete di Kompany che di schiena devia in porta un colpo di testa di Phil Jones; tutto da rifare e Mancini butta dentro Aguero per Nasry, mossa super azzeccata, infatti il Kun dopo solo 7 minuti dall’ingresso in campo raccoglie un pallone al limite dell’area, fa secca tutta la difesa avversaria e scaglia una botta potentissima sul primo palo ed è 1-2. Ferguson risponde inserendo Valencia ed Hernandez al posto di Welbeck e Rooney , ma il risultato non cambia e Mancini porta a casa i tre punti.

Piccola soddisfazione da parte del tecnico italiano che nonostante le tante voci di mercato continua a fare il suo lavoro con professionalità e dedizione, chissà se a fine stagione gli sceicchi ne tengano conto..

 

Gabriel De La Cruz